La storia di Demetra


Demetra è arrivata a Sherwood pochi mesi fa dal sud in cerca di fortuna e i volontari Noirandagi provvedono al mantenimento e alle necessità di questa dolcissima cagnolina di 4 anni e mezzo, in attesa di una buona adozione. 
Demetra manifestava debolezza, scarsa tolleranza all'esercizio fisico e qualche episodio di sincopi, così si è proceduto a visite veterinarie e conseguenti esami diagnostici (ecocardio e raggi) che purtroppo hanno evidenziato una Stenosi Valvolare Polmonare di grado medio-grave.

Demetra rischia la morte improvvisa se non verrà operata!
Ci stiamo adoperando per organizzare l'intervento, che verrà effettuato fuori liguria, in una clinica specializzata. 
Pubblicheremo fatture e documenti appena li avremo. L'intervento ha un costo di circa 2.600€!

VI CHIEDIAMO AIUTO! 

La nostra piccola associazione da sola non riesce a coprire l'enorme cifra, quindi siamo costretti a chiedere l'aiuto di tutti. Chiunque voglia partecipare anche in minima parte alle spese, troverà le modalità di donazione -seguiranno aggiornamenti con referto preciso appena lo avremo-.

GRAZIE DI CUORE A CHI CI AIUTERA' A NON FAR SPEGNERE IL SORRISO DI DEMETRA! 

Ci sono diverse modalità per dare il vostro contributo:

  • Donazione al Rifugio Sherwood (su richiesta viene rilasciata la ricevuta fiscale);
  • Tramite bonifico bancario su questo conto: Associazione NOIRANDAGI ONLUS IBAN: IT98-Z-02008-01400-000102603737;
  • Con PostePay su questa carta: n° 4023 6006 6185 5314 intestata a Iacopo Galanzini (presidente dell'associazione);
  • PAYPAL inserite la nostra mail info@noirandagi.it e potrete donare direttamente dal vostro conto.

Aggiornamenti

Giovedì 04/02/16 Demetra ha effettuato la visita dal dr Domenech, il cardiologo veterinario che la opererà al centro clinico di Novara, e dopo ulteriore ecocardio ed eco, si conferma la diagnosi di grave stenosi e ipertrofia del ventricolo destro. Il dottore ci ha spiegato che esistono vari tipi di stenosi, una inoperabile, una gravissima e una, quella di Demi, grave ma operabile. L'intervento consiste nell'entrare dalla giugulare con un catetere con palloncino che andrà ad allargare la valvola. L'ipertrofia del ventricolo comporta che durante il movimento di allargamento e restringimento le pareti del ventricolo a volte si attaccano l'una all'altra, cosa che non dovrebbe accadere, e soprattutto non deve succedere durante l'intervento. Da qui la terapia preparatoria con metabloccanti che Demetra inizierà il prima possibile. Il farmaco verrà dato in dose progressiva controllando le condizioni fisiche generali del cane per vedere di passare alla dose successiva nella seconda settimana. Se tutto va bene si può programmare l'intervento per la fine della terza settimana di terapia. I rischi di morte durante l'intervento sono bassi, intorno al 2%. Un altro rischio, ovviamente ce li hanno elencati tutti, è l'impossibilità per qualche motivo di procedere con il catetere e quindi interruzione dell'intervento. Altro ancora la possibilità che la valvola si richiuda dopo l'intervento con necessità quindi di re intervenire. Sono cose che possono succedere ma in casi molto rari. Il preventivo dell'intervento è di 2.670 € compresa Iva. Le probabilità di successo per il tipo di stenosi di Demi sono del 98%.

Martedì 09/02/16 Demetra ha iniziato la cura preoperatoria, che durerà circa tre settimane. Ogni sei giorni verrà visitata e affronterà esami di controllo per affinare il dosaggio della terapia, in base alla tolleranza. Nel frattempo prosegue la dieta per perdere un pò di peso, con dosaggi mirati di crocchette e umido Obesity, che lei gradisce molto! In Rifugio le coccole sono aumentate, tanti di voi vengono a trovarla, Demetra studia attentamente tutti e anche se non è una cagnolina particolarmente espansiva, il suo sguardo dice...grazie!!!! Ecco qui la foto di Demetra in compagnia di una segugina a noi particolarmente cara, adottata a Sherwood quasi un anno fa, si tratta della bellissima Lisa, che insieme alla sua famiglia ha deciso contribuire in maniera importante alle spese dell'intervento...che dire...i grazie non bastano mai...