Gli Angeli

In questa sezione troverete i nostri amici che purtroppo non ci sono più, ospiti del nostro rifugio, cani il cui destino ha incrociato quello del progetto Randagiopoli, cani di cui ci siamo occupati, che abbiamo curato e accudito, che abbiamo avuto la fortuna di conoscere, cani che soprattutto sono entrati per sempre nei nostri cuori.


Pippo

Non si trovano mai le parole giuste per dare notizie così tristi e dolorose. Pippo non c'è più, quest'oggi ci ha lasciati addormentandosi dolcemente. Nonostante lo spirito da guerriero, gli anni che aveva erano tanti e il suo fisico nulla avrebbe potuto contro il brutto male che silenziosamente lo stava annientando. Dovremmo essere abituati alle perdite, al lasciare andare... ma ogni volta che se ne ripresenta una è sempre un colpo allo stomaco e una stretta al cuore. Chi entra a Sherwood diventa parte di una grande famiglia e Pippo, con il suo compagno Aris, ne sono un pezzo importante ormai da tanti anni...
Addio dolce Pippo ti abbiamo voluto un bene immenso e lo sai, adesso ti immaginiamo di nuovo correre con i tuoi orecchioni al vento pronto a spiccare il volo, noi da quaggiù continueremo a pensarti e ti promettiamo che avremo ancor più cura di tuo fratello Aris

 

 

 

 

 


Wilma 

Un'altra giornata difficile per il rifugio, per i volontari, per chi ci sostiene e segue con passione; la dolce Wilma se n'è andata. Da tempo la sua salute era precaria e oggi ha lasciato la sua casa, il suo bosco, e suo fratello Dodo, con il quale ha vissuto e condiviso un'intera vita. Vogliamo condividere con voi ciò che ha scritto una delle volontarie del Lazio che ha tolto Dodo e Wilma dal canile in cui hanno passato anni permettendogli così di raggiungere lo Sherwood:

<Grazie Marcella per tutto quello che le avete dato, per la meravigliosa esperienza che ha vissuto insieme al suo compagno con tutte le zie e gli zii amorevoli che ci sono in quel paradiso! Vi abbraccio tutti fortissimo, immagino il vostro dolore immenso, in particolare la coppia di ragazzi, non ricordo i loro nomi, che hanno amato Wilma come fosse la loro bimba! Ricordo quando li ho incontrati la prima volta a Latina, le altre volte che, approfittando delle staffette, andavo a trovarli costringendo Flavio ad una deviazione per poterli coccolare un pò, e poi finalmente le prime foto nel vostro paradiso, Wilma sempre sorridente inseparabile dal timidone Dodo. E poi tutti i momenti stupendi che Marcella ci faceva vivere con le foto, i video e i continui aggiornamenti. Il mio Pepetto l'ha sicuramente accolta con la sua gioia come accoglieva ogni creatura che in 11 anni è entrata nella mia casa, ora corrono insieme liberi dal dolore attendendo tutte noi che li abbiamo tanto amati! Ciao Wilma bella, porta il tuo sorriso al mio Pepe e divertitevi insieme con tutti gli altri amici!>

Un doveroso grazie va anche a tutti i volontari sparsi per l'Italia con i quali collaboriamo, senza di loro cani come Wilma non avrebbero modo di assaporare una passeggiata nel bosco, un tuffo nell'acqua o un raggio di sole.
Ciao Wilma piccola pesciolina, anche tu vivrai per sempre nei ricordi dei momenti più belli passati insieme
     

 

 


Asia    

E anche la nostra Asia ci ha lasciati. Avremmo voluto fosse eterna, e ogni tanto ce lo ha anche fatto credere, ma questa volta se n'è andata per davvero. E' strano pensare che domani non sarai più a far casino nel tuo box, a chiedere di uscire per poter stare in mezzo ai piedi a elemosinare attenzioni e biscottini, è strano pensare che domani proprio quel box sarà freddo e silenzioso. Difficile spiegare ciò che si prova, la tua mancanza si avvertirà ovunque, riempivi le nostre giornate di allegria facendoci ridere coi tuoi buffi modi di fare, tenevi compagnia nelle mansioni quotidiane del rifugio perchè guai a lasciarti con gli altri cani! il tuo posto doveva essere tra noi, e lo è stato fino alla fine, perchè oggi ti sei spenta così, in mezzo a noi. Sappi che d'ora in poi sarà tutto un pò più triste senza di te. Ciao Asietta nostro piccolo comandante, sei riuscita a farti amare proprio da tutti, lascerai un bellissimo ricordo in ognuno di noi      

 

 

 

 

 


Lupo

Oggi il nostro Lupo si è spento, entrato da cucciolo nel vecchio canile municipale era ormai l'ultimo adamolino rimasto a Sherwood con lui è andata via una parte di storia, oltre che un pezzetto del nostro cuore. Lupino vogliamo ricordarti così com'eri, col tuo bel sorriso e la voglia di bagnetti. Ciao Pino.

"Arrivederci Lupino... Da qualche anno avevo deciso di portarti in passeggiata pur sapendo che non eri un cane semplice... Sei vissuto in canile fin da cucciolo e fino alla fine hai avuto paura delle mani umane che chissà cosa ti avevano fatto... E si, a volte hai morso... Ma ti abbiamo sempre perdonato e sempre capito perché è colpa dell'uomo se non ti sei più riuscito a fidare al 100%. Ho cercato di fare la mia parte per migliorarti le giornate. Siamo andati a fare le passeggiate nel bosco dove giocavamo con i legnetti... Ci portavamo dietro le palline da rincorrere... E ti ho comprato una piscinetta perché era bellissimo vederti fare il bagnetto felice. Ti ho sempre capito e mi son sempre sentita vicino a te nella tua diffidenza verso le persone. Lunedì eravamo assieme e non avrei mai pensato che sarebbe stata la nostra ultima passeggiata, altrimenti ti avrei salutato come meritavi. Oggi ci hai lasciato... A me e a tutti gli altri meravigliosi volontari che ti hanno sempre voluto bene... E mi si è spezzato il cuore appena ho saputo. E mi si spezzerà ancora quando passerò davanti al tuo box vuoto e non ti vedrò più dentro a brontolare o a chiedere di uscire. Sei stato speciale. Di solito non condivido gli affari miei, ma oggi avevo bisogno di scrivere per dirti arrivederci. Non ti ho salutato come avrei voluto... Ci rincontreremo e ci saluteremo allora, nel frattempo il tuo ricordo ci scalderà il cuore e ci permetterà di continuare ad aiutare gli altri pelosi con cui tu andavi tanto d'accordo... Perché come noi avevi capito che siete voi animali a meritare fiducia e amore. Arrivederci piccolo cucciolo" - Silvia -      
 

 

 


 

Athos    

E anche lui se n'è andato, a 14 anni di età..
Dopo aver passato anni in canile, la sua sola colpa quella di essere stato un pitbull di circa 30 chili. Inizialmente diffidente con le persone, e lo possiamo capire, ma dolcissimo una volta instaurata con lui una relazione.

20 ottobre 2015 oggi e' un giorno triste...
Athos l 'idolo di tanti, un cane magico e mio grande amico, ci ha lasciato ...
Ringrazio tutti quelli che gli hanno dato affetto e voluto bene...un'amicizia, la nostra, nata dal 2004 al canile di via adamoli, per poi passare al rifugio Sherwood, con l'onore di essere citata nelle pagine del libro: "iI recinto delle Prugne" di Carlo Ronchetti e arrivata ad oggi alla convivenza di casa mia...ciao mio adorato "Tato" ... TVB per sempre...   
     
 

 

 


Tex

Ci ha lasciati anche Tex, un altro dei nostri cani storici, uno dei cani piu' amati dai volontari e da chi lo ha conosciuto. Da mesi affrontava la sua malattia e gli acciacchi dell'età con coraggio e voglia di vivere. Si sentiva a casa Tex, circondato dall'amore dei volontari che lo hanno accudito con amore immenso sino all'ultimo giorno. Nessuno di noi potrà dimenticarlo, fiero, possente, affettuoso e goloso...
Ciao Tex, grande cane, un ultimo abbraccio da tutti noi!

"Tu non sai quanto bene ti ho voluto. Continuerò il mio cammino con l'impronta della tua zampa sul mio cuore..."   Angela

"Voglio ricordarti così con lo sguardo vigile e attento....che mi guardavi arrivare e con la codina mi dicevi sono felice di vederti...insieme in poco più di 10 anni abbiamo condiviso tante giornate...tanti momenti...siamo usciti da quella squallida gabbia di via adamoli con la pioggia con il sole con 40 gradi sopra lo zero e a volte con qualcuno sotto...abbiamo attraversato via adamoli ghiacciata nell anno della galaverna. .attraversato il Bisagno. .con i temporali ci siamo rifugiati nei negozi...quel pomeriggio che pochi ricorderanno che in pieno giorno il cielo è diventato buio come fosse notte eravamo insieme...e nn avevo paura...mi mancherai tanto tu e andrea siete gli ultimi miei tesori d via adamoli..ieri è rimasto solo lui...il tuo nemico amico che litigaste x me...sembrava lo sentisse era giù d tono pure lui irrequieto. ..t sono stata vicina fino all ultimo...e ora t sento ancora qui..lo sarai sempre come gli altri nostri amici..dopo 3 anni sempre il giorno 14 il tuo compagno d uscite lampo se n è andato e ora siete dinuovo insieme...sul ponte o chissà dove e ancora vivi qui nel nostro ricordo che vi abbiamo tanto amato...buon oltre vita a tex col cuore ... non ti dimenticherò mai ♡molti di voi nn capiranno queste mie parole nn importa io le scrivo xche le sento e forse x provare a stare meglio dopo poco più di 24 ore che nn c e più. .questo grandissimo cane! "    Chiara


Barnie

Barnie era un cane dolce ed affettuoso con i volontari che lo portavano a spasso, ma non tutte le persone gli andavano a genio, aveva un carattere piuttosto forte, ed era un cane che andava rispettato e che aveva bisogno del suo tempo per poter fidarsi completamente di un essere umano.

Nato nel 2000 è stato abbandonato al Canile Municipale il 10/02/2005 e a causa del suo carattere fortemente caratteriale una sua adozione è risultata sempre impossibile; a marzo 2009 è giunto al Rifugio Sherwood dove è stato accudito e curato da tutti i volontari fino al 04 agosto 2014, giorno in cui, purtoppo, ci ha lasciato.

Ciao Barnino.

“Abbiamo passato molti anni insieme, quasi non ricordo nemmeno quando la prima volta ho rischiato di perdere due dita della mano..rimangono solo i bei ricordi, il balletto che mi facevi quando ti grattavo la schiena, accoccolati nel prato del rifugio..i tuoi occhioni mi guardavano fiduciosi e il mio cuore si riempiva di gioia. Ora rimangono le fotografie, solo fotografie...e tanto ma proprio tanto nella testa e dentro il cuore.
Ciao Barnie.”  Michela


Dalton

E’ mancato Dalton (per molti volontari Dado) uno dei nostri cani "storici", di quelli che avevamo accolto all' apertura del Rifugio Sherwood perché in esubero nel trasferimento del canile municipale da via Adamoli a Monte Contessa e perché già da noi seguito per tutto il suo tempo di permanenza in detta struttura.

Aveva più di 15 anni (aprile 1999) ed era in canile dal 2006, anno in cui molti di noi lo hanno conosciuto, dopo un passato da cane "morsicatore" negli ultimi anni era diventato un cane tranquillo e socievole sia con gli umani che con i suoi simili, conquistando anche il cuore di molti volontari. La sola notizia che ci può dare un po' di conforto è che non ha sofferto, si è addormentato e non si è più svegliato.
 
Ci mancherai Dado.

“Ciao Dalton, è stato bello conoscerti ed esserti amica, è stato bello prendersi cura di te, ieri sera dopo la tua cremina agli occhi e la spruzzatina di borotalco ti sei messo a nanna sereno, e cosi' eri stamane, sembravi dormire, ma nella notte il tuo cuore stanco ha battuto l'ultimo colpo...ci resta il ricordo di un cane fiero ma dolce, amico di tutti, galante con le cagnette e tenero con i cuccioli...ciao nonnino, vola leggero circondato dall'amore di tutti noi, che ti abbiamo sempre voluto un gran bene.”  Marcella


Malena

Ciao dolce Malena, sei stata poco con noi ma sei stata amatissima, la tua simpatia e la tua bontà hanno conquistato tutti. Poi è arrivata la felicità: una mamma tutta per te, una famiglia amorevole e piena di attenzioni, una casa e tanti giochi tutti tuoi, passeggiate, gite, pizze e gelati!

Un grazie enorme alla volontaria Erika, che pur sapendo che eri malata, oltre che non giovanissima, ha saputo donarti mesi di vita meravigliosa, il tuo sguardo è cambiato e noi ti ricordiamo così, felice e sorridente.

Ciao Malena.

 

 

 

 


Full

Ciao Full, sei stato un amico fedele da tanti anni, ti abbiamo conosciuto in via Adamoli e ti abbiamo voluto con noi a Sherwood, dove sei stato amato e curato in modo speciale, sino all’ultimo giorno, circondato dall’affetto di tanti.
Ci manchi, è stato bello conoscerti e camminare in questi anni con te.
 
Ciao Full.

 

 

 

 

 

 


Evil    

Evil, un lupo bambino. Solo la sfortuna ti ha negato una famiglia tutta per te, per noi sei stato un amico tenero e allegro, un compagno di gite e di giochi.
Nessuno scorderà mai la dolcezza del tuo sguardo.

Ciao dolce Evil.

 

 

 

 

 

 

 


Adamo

Adamo la vita a volte è dura, difficile, impietosa. Il tuo carattere fiero ti ha fatto incontrare tanti ostacoli in gioventù, poi sei arrivato al rifugio e hai ricevuto affetto e attenzioni.

Noi ti ricordiamo imponente e timido, insieme al tuo amico di sempre, Elvio, che ora hai raggiunto.

Ciao Adamino.

 

 

 

 

 

 


Ulisse

Nel mondo umano molte cose risultano molto più difficili, siamo esseri troppo razionali, troppo condizionati dal nostro passato, dal nostro vissuto e immancabilmente ci dimentichiamo di quella che è la nostra parte più antica, più legata alla terra e soprattutto al nostro istinto e alla nostra interiorità più innocente. Crediamo che Ulisse abbia voluto ricordarci questo.
I nostri amici a quattro zampe sembrano sceglierci per bisogno, ma sorge la domanda se tutto questo non avvenga proprio perchè i nostri compagni di viaggio vogliano aprirci intenzionalmente gli occhi, insegnarci ad amare, ad amare noi stessi e quello che la vita ha da offrirci e magari ad assomigliare un pò più a loro.
Siamo stati fortunati ad incontrare Ulisse lungo il nostro cammino, l'abbiamo scelto, lui ci ha scelto ed abbiamo intrapreso insieme questa intensa esperienza.

Ciao Ulisse ci manchi, adesso fa male, ma un giorno il tuo ricordo si trasformerà in un caldo abbraccio.

 

 


Lina

Lina, amore peloso trascurato e tradito, dopo tanto buio finalmente il calore degli affetti, ma è troppo tardi. Sei arrivata in silenzio e sei stata amata come tu volevi, piccoli passi e dolci carezze, un pò di sole, un pò di aria fresca e un angolino comodo tutto per te, non chiedevi nulla se non essere tra amici, ma è troppo tardi.

Te ne sei andata in punta di piedi, silenziosa come sempre, senza paura nello sguardo, amata da cuori, occhi e mani amiche.

Ciao dolce Lina.

 

 

 

 

 


Yoghi

Yoghi "vecchio" brontolone, tanti anni passati nel vecchio Canile Municipale, un carattere non proprio facile. Per molti anni è stato un cane per "pochi", probabilmente deluso, arrabbiato della vita che la sorte gli aveva riservato, aveva sviluppato una propria modalità di selezione delle persone che sarebbero diventate sue compagne di avventura. Proprio per questo sono stati pochi ma molto intensi i legami con quei volontari che lo hanno accudito per tutti gli anni di canile. Dal suo arrivo al Rifugio Sherwood Yoghi sembro' aver trovato una maggiore serenità, consentendo a molti di noi di conoscerlo ed accudirlo al meglio.
Al Rifugio Sherwood abbiamo così conosciuto un gigante dall'aspetto ostico, che celava però una gran voglia di vicinanza e tenerezza. Yoghi era un simpatico brontolone, un tenero gigante, un amico che ora non c'è più ma che ci ha conquistato e che porteremo per sempre nel nostro cuore.

Ciao Yoghi.

 

 


Alcor

In canile eri uno di quei cani un pò "invisibili" nelle gabbie più nascoste, pochi volontari ti portavano fuori e i visitatori del canile ti notavano ben poco. Poi piano piano conoscendoti hai conquistato il cuore di tanti volontari,fino a che nel marzo 2009 sei entrato al Rifugio Sherwood.

Quanti biscottini e quante coccole hai ricevuto!
Ci mancherai Alcorino, crediamo però di averti donato due anni di amore,cure e affetto, Sherwood era la tua grande famiglia!!  

Ciao Alcor.

 

 

 

 

 


Puglietto

Puglietto, un cane sfortunato, trovato vagante e malato nel 2009 in Campania durante un campo antibracconaggio delle guardie WWF di Genova, in principio era stato curato e trasferito a Genova presso il nostro Rifugio. Poco tempo dopo trovava una casa, ad adottarlo un grande amico del Rifugio Sherwood.

Purtroppo la leshmania da cui era affetto gli ha lasciato solo un anno nel quale godersi la vita lontano dalla strada e dai suoi mille pericoli. Siamo contenti di avergli potuto regalare un piccolo periodo di affetto e serenità, tristi per il suo destino avverso che non gli ha dato scampo.

Ciao Puglietto.

 

 

 

 


Norman

Norman era arrivato al nostro Rifugio nel marzo del 2009. Da molto tempo ormai evidenziava gravi problemi ai bulbi oculari, da molto tempo aveva perso la vista e soffriva di forti dolori alla testa. Una volta nella nostra struttura avevamo deciso di operarlo, Norman, nella sfortuna, meritava di poter godere di una miglior vita, senza dolore, senza più quel disagio estremo a cui era stato costretto per molto tempo. Purtroppo l'operazione aveva evidenziato un tumore al bulbo oculare, ma Norman si era subito sentito meglio dopo l'intervento, aveva preso peso, non aveva più dolore e finalmente poteva godere di una vita degna di essere vissuta. In tutto questo periodo al Rifugio Norman ha avuto molte persone che gli sono state vicino e lo hanno amato, per non parlare poi di tutte quelle persone che si sono innamorate di lui e della sua storia, che lo hanno adottato a distanza e che spesso venivano a trovarlo. Purtroppo a fine Luglio 2010 la situazione di Norman si aggrava, è inutile descrivere come e perchè, Norman ci lascia. Ciao Norman.

 

 


Smilla

Smilla ci ha lasciati nel Novembre 2009, ha lasciato soprattutto il suo compagno di sempre, Gemmo, con il quale aveva instaurato un rapporto speciale nei lunghi anni trascorsi insieme al vecchio canile Muncipale di via Adamoli.

All'età di 11 anni, dopo molti anni passati in canile, il suo fisico non ha più retto il peso dell'età.
Diversi i volontari che l'hanno seguita con affetto e dedizione, Rita, Rino e Stefania, Chiara, Rita, Marco, Mauro. Smilla è entrata nel cuore di molte persone, ha conquistato tutti al Rifugio Sherwood con i suoi grandi occhioni e la sua buffa e continua ricerca di cibo da mettere sotto i denti.

Ciao Smilla.